Il bagno e il design secondo Karim Rashid

Due battute con Karim Rashid: progettare il bagno nella forma, nel colore e nello spazio:

“Lo spazio del bagno oggi è in piena evoluzione. Ormai è diventato una sorta di opera d’arte. Sono sopraffatto dalla bellezza delle forme e degli oggetti che sono stati proposti negli ultimi dieci anni. Penso però che il trend del design sia arrivato a un punto in cui le forme hanno preso il sopravvento sul modo in cui noi interagiamo con lo spazio e gli oggetti del bagno. Presto ci sarà un’inversione di tendenza, per cui si tornerà a prestare attenzione sì alla bellezza della forma, ma anche a un’interfaccia che sia più “user-friendly”. Del resto, si tratta di uno spazio “pericoloso”, vulnerabile e volatile, perché nel bagno si è nudi e a contatto con delle superfici molto dure, al contrario del salotto, in cui si è completamente vestiti, ma la tendenza è quella di creare superfici e tessuti sempre più morbidi. La trovo una contraddizione, per certi versi, per cui credo che presto si passerà da forme squadrate e perfette ad altre che prendano in considerazione la nostra interazione con le superfici del bagno. Credo inoltre che nei prossimi 10 anni, cambieranno colori, tessuti, decorazione e superfici, perché sappiamo che il design moderno ormai è finito, antiquato, non ha niente a che fare col modo in cui viviamo oggi. Ma la mia è solo un’opinione tra tante”

Karim Rashid


Post correlati:




3 commenti »

  1. [...] [...]

    Pingback by Nhow Berlin | RedMag - beyond the Red Line — 23 novembre @ 11:41

  2. [...] [...]

    Pingback by Cromoterapia Pulp | RedMag - beyond the Red Line — 3 gennaio @ 12:47

  3. [...] [...]

    Pingback by Sedie alla ribalta | RedMag - beyond the Red Line — 3 gennaio @ 12:49

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URL

Lascia un commento